martedì 19 gennaio 2010

Cake alla crema di mandorle e profumo d'arancia


Questo è un cake un pò diverso dal solito, ma di cui mi sono subito innamorata! Non è il classico cake stramorbido, sofficissimo - con questo non voglio assolutamente dire che sia duro come un saso, anzi! - che quasi si scioglie in bocca... Non so perchè ma mi ricorda qualcosa di tipico della pasticceria secca. Lo trovo perfetto con il tè, nero magari:  ha quella consistenza asciutta che non aspetta altro se non di essere inzuppato in un buon tè caldo, sprigionando così i suoi sentori. E poi anche all'apparenza ha quell'aspetto rustico che a me piace molto...

Ingredienti:
3 uova
35 g di olio extravergine d'oliva
65 g di zucchero di canna
160 g di farina
10 g di cremor tartaro
un cucchiaio di crema di mandorle
scorza grattuggiata di mezza arancia 

Separare i tuorli dagli albumi e montare i primi con l'olio e lo zucchero fino ad avere un composto spumoso; aggiungere la crema di mandorle e la scorza d'arancia grattuggiata; unire poi la farina setacciata con il cremor tartaro e in ultimo gli albumi montati a neve. Amalgamare bene il composto, versrlo in uno stampo ricoperto da carta da forno e cuocere in forno caldo a 170° per 30 minuti circa.

5 commenti:

iana ha detto...

che splendido connubio!

terry ha detto...

Dev'esser buono e profumato!
Ma dove trovi questa crema di mandorle?
mi incuriosisce!

ciao
Terry

Micaela ha detto...

molto originale come cake!!! mi ispira|

Genny G. ha detto...

crema di mandorle...mmm.....

Gloria ha detto...

Grazie! La crema di mandorle l'ho trovata in uno stand siciliano alla fiera dell'artigianato, o artigiano in fiera... vabbè, quella fiera lì! é davvero buonissima anche da sola!

Posta un commento