mercoledì 13 gennaio 2010

Semplicemente risolatte


In questi giorni di dieta forzata mi manca l'abitudine di un dolcetto da consumare dopo cena sul divano. Se le altre sere ho cercato di sopperire a questa mancanza con mangiando con gusto della semplice mela cotta con una minima spolveratina di cannella, ieri ho deciso di preparare il risolatte... mica potrà farmi male?! In fondo il riso è l'alimento più consigliato in questi casi!
Per renderlo più digeribile ho usato del latte di capra (ma poi è vero che è più digeribile?), poco zucchero e del riso carnaroli integrale  - l'unico tipo che avevo in casa. Beh, decisamente una classica, semplice e buonissima coccola!

Ingredienti:
150 g di riso integrale
1 l di latte di capra
35 g di zucchero di canna
cannella

In un pentolino dal fondo spesso mettere il riso, lo zucchero e il latte e far cuocere a fiamma massa per circa 50 minuti, mescolando per fare in modo che il riso non si attacchi.Quando sarà cremoso spegnere il fuoco e fare intiepidire. Può essere mangiato tiepido o freddo con una spolverata di cannella o di quel che si preferisce.

14 commenti:

dolci a ...gogo!!! ha detto...

lo trovo mooooolto buono una vera coccola da concedersi sopratutto ormai che il freddo è arrivato e abbiamo bisogno di cibi che ci avvolgano con la loro bonta!!bacioni imma

giorgia ha detto...

latticini???
glorius!
ahi ahi ahi.

crumpetsandco ha detto...

Gustosissimo nella sua semplicità!

bello il nome del tuo blog...amo la lavanda e pure nella mia terrazza non manca! :)

ciao

Terry

Gunther ha detto...

mi paice molto questa versione con il latte di capra

Jasmine ha detto...

Dunque, l'ultima volta che ho cercato di fare il risolatte mi è venuto un mattone pazzesco che nessuno, dico nessuno ha avuto il coraggio di mangiare.
Adesso mi stampo la ricetta così la prossima volta che lo faccio posso seguire la tua: mi fido ciecamente! :)

Gloria ha detto...

@Jasmine: le prime volte veniva un mattone anche a me, forse perchè aspettavo che il riso assorbisse tutto il latte prima di toglierlo da fuoco. Prova a lasciarlo più cremoso, come ho fatto questa volta... Fammi sapere poi!

Gloria ha detto...

@ Imma: concordo, è una vera coccola, a volte ci si dimentica di quanto queste preparazioni semplici e tradizionali siano buone!
@ Giorgia: ma è riso!! e poi c'è il latte di capra... ;)
@ Terry: grazie mille! Per ora di lavanda in terrazza mi è rimasto solo il blog, la mia vera lavanda è tragicamente scomparsa... non ho proprio il pollice verde!
@ Gunther: Oltre ad essere più digeribile, come si dice, secondo me il latte di capra gli ha conferito un sapore un pochino più particolare!

Onde99 ha detto...

Questo dessert è una vera coccola: non so perché, ma i dolci di riso li associo sempre al conforto...

Mariluna ha detto...

davvero molto buono il risolatte ed anch'io non riesco ad andare al letto senza un dolcetto per coccolarmi dopo una giornata faticosa...ottimo consiglio il tuo :)per restare leggeri.

sweetcook ha detto...

E' coccolosissimo!! Mi sa che ti copierò presto l'idea:)

Babs ha detto...

boono il riso e latte, ma quello dei miei ricordi è salato.... dovrò provarne la versione dolce

Gloria ha detto...

@ Onde: anche io associo i dolci di riso al conforto... bisognerebbe rivalutarli secondo me!
@ Mariluna e Sweetcook: grazie mille!
@Babs: una versione salata?? Mi manca...

pappareale ha detto...

Mi hai fatto ricordare la mia mamma che in inverno lo preparava spesso, e poi anche alla grecia! E' una di quelle ricette che avevo dimenticato.
Grazie per avermela ricordata :-)

Micaela ha detto...

che delizia!!! non avevo mai pensato a questi abbinamenti!

Posta un commento