lunedì 1 marzo 2010

Un buon cake ma malriuscito


Venerdì, prima di beccarmi l'ennesimo mal di gola con annesso raffreddore - ho sperimentato la prima cooking session in casa mia con 2 amiche. Abbiamo passato un bel pomeriggio facendo alcune cose semplici ma buone, ma complice la cattiva luce non riesco a postare nulla di quanto fotografato! Comunque ieri, nell'unico momento di forze che mi hanno invogliato ad alzarmi dal letto, ho deciso di provare un cake simile a quello fatto venerdì, anche se ho sostituito il latte con il latticello ed ho omesso il cioccolato bianco... Durante la cottura poi ho avuto la malaugurata idea di aprire il forno per fare la mia amata prova stecchino, dato che il cake mi sembrava già troppo colorito... Avete presente quando un castello di carte viene distrutto in men che non si dica?! Ecco, il mio cake che fino a quel momento era bello alto e gonfio si è sgonfiato in meno di un secondo! Beh, non sarò bello e alto ma perchè discriminarlo se comunque è morbido e buono?!

Ingredienti:
180 g di farina
18 g di cremor tartaro
2 uova
100 g di zucchero di canna
1 cucchiaio di crema di mandorle
170 ml di latticello
5 cucchiai di olio extravergine leggero e fruttato
la scorza grattuggiata di mezzo limone bio

Sbattere leggermente le uova con il latticello e l'olio, aggiungere poi lo zucchero, poi la farina setacciata con il cremor tartaro e amalgamare il composto, unendo infine la scorza grattuggiata del limone e la crema di mandorle. Versare in uno stampo leggermente unto e infarinato e far cuocere in forno già caldo a 180°, cercando di aprire il forno per controllare la cottura prima del tempo ;)


7 commenti:

Mariluna ha detto...

il vizietto di aprire il forno ce l'ho anch'io e qualche mal riuscito cake mi capita...per la mancanza di luce ti capisco, anch'io ho parecchie cosette ma fotografate le ho messe nella lista da rifare in momenti migliori...cosi' come questo cake mi và di provare a farlo!!!

ps: la crema di mandorle?
buona giornata

Gloria ha detto...

@Mariluna: ho trovato la crema di mandorle alla fiera dell'artigianato lo scorso dicembre, è un vizietto che sostituisce la classica crema di nocciole sul pane ogni tanto ;)
Buona giornata anche a te!

tepperella ha detto...

si sarà anche un pò seduto (accidenti, ci casco sempre anche io!!!), ma ha tutta l'aria di essere una bontà!

terry ha detto...

Urca...anche a me è capitato... incidenti di percorso...ma l'importante è che il risultato si mangiabile! mi ricordo che una mia amica lo sforna ed al centro era crudo!
Chissà cosa l'ha fatto sgonfiare, forse hai aperto il forno?...boh????
cmq mi piace sta ricettina! ;)

Alex ha detto...

...vedo che non sono la sola...una rabbia, ma una rabbia quando ti crolla il cake...ogni volta vorrei morire!! per fortuna poi il gusto salva il fallimento (consoliamoci così dai)

Jasmine ha detto...

Sembra buonissimo e... suvvia, non è nemmeno troppo mal riuscito!! :)

Micaela ha detto...

carissima non sarà bellissimo ma l'importante è che sia buono!!! un bacione.

Posta un commento