martedì 15 dicembre 2009

Orzotto 'nduja e pinoli


La settimana scorsa ho fatto un salto all'Artigiano in Fiera (o fiera dell'artigianato, come viene spesso chiamata!) e tra i miei acquisti spicca l'induja ( o 'nduja?!), la stessa che avevo già comprato e gustato l'anno scorso. Prima di ritrovare lo stesso stand ovviamente ho "dovuto" degustare vari assaggi di induja, intervallati da assaggi di crema di pistacchi  - lo so, sono un caso strano a volte - ma alla fine la mia ricerca ha dato buon esito!
E come uso l'induja? a volte la spalmo sul pane, a volte ci condisco la pasta... Oggi la uso invece per condire questo orzo cotto a mo' di risotto (io di solito invece lo butto in acqua bollente e lo dimentico fino a quando non è cotto, scolando poi l'acqua in eccesso)! Mi piace "l'effetto pinolo" mischiato all'orzo... Insieme si confondono ed ingannano la vista, però poi in bocca c'è la sopresa cucù, sono il pinolo non l'orzo!

Ingredienti:
160 g di orzo perlato
uno spicchio d'aglio
un cucchiaio di induja
una manciata di pinoli
olive
olio extravergine d'oliva, sale

In una casseruola scaldare dell'olio con uno spicchio d'aglio in camicia, aggiungere l'orzo e dopo circa 1-2 minuti aggiungere poco alla volta dell'acqua bollente salata, fino a portare l'orzo a cottura. A circa metà cottura aggiugere l'induja mescolando bene il tutto per amalgamarla all'orzo, a fine cottura aggiungere le olive e i pinoli e servire a tavola.

4 commenti:

Onde99 ha detto...

La "sorpresa cucù, sono il pinolo" è fantastica, mi sono buttata via dal ridere!!!

lenny ha detto...

Sono forse una delle pochissime calabresi a non apprezzare la nduja, ma in compenso adoro l'orzo e mi piace la panna cotta del precedente post che mi ha incuriosita non poco:))

Jasmine ha detto...

Oh, se ne parla un sacco di questa induja, e io non l'ho mai assaggiata! Devo provvedere quanto prima...

pinar ha detto...

e questo a dimostrazione che anche l'orzo può avere il tocco di rustico!
brava

Posta un commento