martedì 17 novembre 2009

Lasagna zucca e ricotta "nature"


Finalmente mi sono decisa anche io ad utilizzare quella bella zucca che da qualche tempo stava sul tavolo tipo ornamento di stagione. La verità è che sono pigra e non avevo trovato la forza per cimentarmi nel magico mondo di "come aprire una zucca senza danni". Ma insomma, mica potevo tenerla lì per sempre, no?! Quindi, presa dalla voglia di una lasagna semplice con la zucca, decido di aprirla; mi preparo con il mio coltello da cucina tuttofare, lo infilo con forza inaudita nella zucca e... lui rimane lì, fermo immobile, nonostante i miei tentativi non si smuove di un centimentro: che fare? decido di chiamare in soccorso il baldo giovine che sta nell'altra stanza chino sui libri, lui arriva sbuffando e pensando fra sè e sè "altri 2 minuti rubati allo studio, come li recupero?!", poi risolve la situazione con la sua forza maschia (secondo me il taglio della zucca con coltello bloccato dentro per lui è stato un ottima valvola di sfogo!), e io inizio felice la mia semplicissima preparazione "nature".

Ingredienti:
250 g di lasagne fresche
una zucca di circa 1,3 kg
300g di ricotta di pecora
un pizzico di macis
olio extravergine d'oliva
sale

Eliminare la buccia e i semi della zucca,tagliare a pezzi la polpa e farla cuocere a vapore fino a quando non sarà tenera (circa 40 minuti nel mio caso). Quando sarà pronta schiacciarla fino ad avere un crema; regolare di sale ed agigungere un pò di macis macinato (io mi sono divertita a perstare il mio pezzettino con il mortaio).  Scottare le lasagne in acqua bollente e farle asciugare su un telo di cotone. In una pirofila da forno versare un pò di crema di zucca, poi le lasagne scottate, la crema di zucca, della ricotta di pecora setacciata e continuare in questo modo fino ad esaurite gli ingredienti; completare aggiungendo un filo d'olio e cuocere per circa 30 minuti in forno caldo a 180°.

7 commenti:

Cuochella ha detto...

eheheh! stessa scena a casa mia quando ho deciso di fare gli gnocchi di zucca..non l afacevo così "gnucca" la scorza della zucca!!! e allora ho iniziato a sbattere il coltello incastrato nella zucca come fosse un martello..immagina il casino...per cui non mi vine difficile farmi quattro risate quando parli del tuo coltello, della tua zucca..e degli sbuffi di tuo figlio :p

beh però dai..non credo abbia sbuffato quando poi se l'è pappata a cena la tua lasagna no? ehehe
ciao ciao

Giorgia

Gloria ha detto...

Allora non sono solo io ad avere questi problemi con la zucca! Mi sento sollevata ;-)
ps: il baldo giovine non è mio figlio, ma il mio compagno che si sta preparando per l'esame di stato di settimana prossima! Comunque la lasagna se l'è pappata tutta, facendo anche il bis!

Onde99 ha detto...

Verissimo, l'apertura della zucca richiede una certa virilità! Anch'io chiamo sempre in soccorso il baldo giovine di là, anche lui chino sulla tesi!

Wennycara ha detto...

Ciao Gloria,
grazie per la visita al mio blog :) leggendo questo tuo ultimo post mi sono proprio divertita: vado a spulciare l'archivio!
buona giornata,

wenny

sabrine d'aubergine ha detto...

Cara Gloria, innanzitutto complimenti per questo tuo blog nel quale trovo un sacco di ricette carine. Quanto poi alla zucca, e alla forza maschia necessaria per aprirla, beh... ne so qualcosa: vengo da un'intera settimana di ricette alla zucca! Buona giornata

Sabrine

dolci a ...gogo!!! ha detto...

questa lasagna è dvvaro gustosissima e poi al zucca l'adoro quindi ottima ricetta e da copiare sicuramente!!bacioni imma

Gloria ha detto...

@ Onde99: meno male che esistono questi baldi giovini! ;)
@ Wennycara: grazie!
@ Sabrine: grazie per i complimenti, ho tenuto sott'occhio le tue preparazioni con la zucca e vorrei tanto provare la brioche impasto multiuso!
@ Imma: grazie mille!

Posta un commento