giovedì 18 novembre 2010

I forni son desideri...



Quando alla pigrizia innata si unisce la ricerca quasi ossessiva di informazioni tecniche, commenti, giri espositivi e progettazione quasi totale di una nuova casa può succedere che una pseudo-blogger latiti dalla sua stessa creatura - come sono sentimentale - e dai blog che più le piacciono. Spesso la latitanza è estesa anche alla cucina, con conseguenze spaventose: torte che non lievitano, cibi non propriamente sani e cucinati un pò a casaccio, gorgonzola a go go, qualche chilo di troppo.
Ora, in attesa di confermare il tutto, le "strutture" sembrano essere definite: avremo la parete della sala così come l'abbiamo disegnata noi, la cucina che per mesi abbiamo studiato, l'armadio, i comodini... dobbiamo solo definire i colori, trovare un buon letto, il divano adatto alle nostre misure e ... scegliere gli elettromestici! Soprattutto ho difficoltà con la scelta del forno. Ho sempre desiderato un forno tutto mio, sin da piccola, quando facevo i capricci per avere il dolce forno - desiderio mai realizzato! Dopo anni spesi cercando di assecondare forni vecchi con modalità di cottura da improvvisare vorrei scegliere un buon forno,  ma appena penso di aver trovato quello giusto mi ritrovo a leggere un commento negativo :-( 
Quindi ho pensato di chiedere un consiglio a chi dal proprio forno ottiene delizioni manicaretti... Voi che forno avete?
In attesa di consigli, ecco un dolcetto adatto a rallegrare una giornata di dubbi e di pioggia...

Tortina brulè di zucca
Ingredienti per 8 tortine:
per la pasta sablèe (direttamente da Felder)
250 g di farina
90 g di zucchero
140 g di burro
un tuorlo 

per la creme brulè:
2 tuorli
250 g di panna fresca
70 g di zucca
50 g di zucchero 
cannella
zucchero di canna per la caramellatura finale

Versare la farina setacciata e lo zucchero in un recipiente, aggiungere il burro a pezzetti e lavorare il tutto con la punta delle dita fino a ottenere un composto sabbioso. Aggiungere quindi il tuorlo ed impastare velocemente, formare una palla, coprirla con della pellicola e lasciarla riposare in frigo per almeno 2 ore.  
Con il mattarello stendere la pasta negli appositi stampi, bucherellare il fondo e far riposare nuovamente in frigo per circa 20 minuti, quindi infornare i gusci di tortine nel forno già caldo a 190° per circa 20 minuti, o fino a quando non saranno leggermente dorate. Intanto preparare la crema.
Tagliare a dadini la zucca già pulita, metterla in un pentolino con la panna e farla cuocere per circa10 minuti, o finchè non sarà tenera, quindi frullare il tutto. In una ciotola lavorare i tuorli con lo zucchero e la cannella, versarvi poi la panna con la zucca mescolando continuamente. 
Filtrare con un colino distribuendo il composto nei gusci di pasta, e rimettere in forno caldo per circa 15-20 minuti ancora - la crema dovrà essere piuttosto morbida al centro; far raffreddare e riposare successivamente in frigo. Al momento di servire cospargere sulla superficie un cucchiaio di zucchero di canna e caramellare con l'apposito cannello.

11 commenti:

Micaela ha detto...

buonissime.... copio subito e appena finisco lo strudel le provo

Ambra ha detto...

Che bella...adoro quell'irresistibile crosticina!!Perchè questa delizia non partecipa al mio contest???!!!Beh, pensaci e se ti va vieni a dare un'occhiata!!Smack!

Gloria ha detto...

@ Micaela: dovrò copiare il tuo strudel, non ne ho mai fatto uno!
@ Ambra: corro a leggere il tuo contest!

lise.charmel ha detto...

io ho un forno stupidissimo della whirlpool che era "di serie" con la cucina che ho comprato. e prima, quando abitavo da sola, avevo un forno stupidissimo della rex, altrettanto "di serie". nessuno dei due forni mi ha mai creato problemi: le torte lievitano, i biscotti cuociono uniformemente, gli arrosti vengono benissimo.
ci ho fatto anche focaccia e brioche senza problemi.
ora non so se hai esigenze particolari (tipo cottura di più alimenti insieme o che), ma per il resto i forni normali in circolazione adesso sono un po' tutti uguali.
e comunque la tua tortina mi sembra venuta ottimamente con il forno che hai!

Francesca ha detto...

Buona,buonaa!!! Complimenti

Gloria ha detto...

@ Lise.charmel: non ho esigenze particolari, solo che finora ho trovato problemi con i forni che ho avuto. Però è vero, questa tortina è venuta bene lo stesso!
@ Francesca: grazie!

Fabiana ha detto...

la tortina è super.. e in bocca al lupo per i nuovi arrivi!!!

terry ha detto...

Tesoro....io vivo da una vita con forni trovati... quindi non saprei come consigliarti!...ma ti posso mangiare tutte ste tart brulée!:)
bacioni!

Serena ha detto...

Tu vuoi un forno...e io voglio il tuo cannello!!!!
Io comunque ho appena cambiato il forno...ora ho quello ventilato, anche se quello statico....

Onde99 ha detto...

Io ho uno SMEG, la cui temperatura e tempi corrispondono perfettamente a quelli previsti dalle ricette... ma sono disposta a scambiarlo con il tuo cannello!!!

elena ha detto...

Bellissima la tua ricetta, e il dolcetto ti è venuto benissimo!
In quanto al forno, quando ho comprato la cucina ero la disperazione del mobiliere!
Volevo un forno a gas ....assolutamente, ma non riusciva a trovarlo, sosteneva che non erano a norma... un sacco di scuse, chissà se me la raccontava giusta?
Dopo aver letto miriadi di depliant ho scelto un ariston sette cuochi (ormai ha 14 anni)con 7 funzioni diverse dallo statico al ventilato, funzione pizza, grill, doppio grill, accensione e spegnimento programmato.
Un bel forno per quei tempi e sono contenta funziona bene, ora però ci saranno sicuramente modelli più attuali.
Non disperare e informati vedrai che troverai il forno "giusto" per te!
Un bacione

Posta un commento