mercoledì 7 luglio 2010

Frullato di melone, anguria e feta



Fa veramente troppo caldo, così tanto che quasi non ho fame - cosa gravissima per me!
Casa mia, o meglio la casa dove vivo (casa mia presto sarà un'altra, yuppi!), ribattezzata  la case delle formiche, è un vero forno, dove anche il più semplice e banale dei movimenti diventa una fatica colossale. Anche dormire è una continua lotta: ventola accesa per tutta la notte, finestra aperta sulla strada, motorini e macchine che corrono a tutte le ore e che a volte, molto intelligentemente, suonano il clacson per assicurarsi la precedenza! Il mercoledì poi la sveglia è alle 6.00, quando passa la raccolta del vetro e io puntualmente mi sveglio con l'impressione di esserci finita dentro.
L'altra sera, colti da crisi da caldo, abbiamo preso i nostri due bei cuscini e armati di spazzolino da denti siamo usciti, abbiamo attraversato la strada - io rigorosamente in infradito e con un vestitino degno della migliore casalinga siciliana anni 50 - e ci siamo rifugiati a casa dei suoceri, approfittando della loro assenza e della loro aria condizionata! Ormai la scena si ripete da qualche giorno - i cuscini li lasciamo direttamente lì -  e quando la mattina rientrando a casa alle 7.30 con gli occhi assonnati e i capelli arruffati incontro il portiere dello stabile in cui vivo che mi sorride, mi chiedo cosa pensi di noi.
Caldo a parte Qualcuno ha anche un terribile mal di dente - del giudizio - che gli impedisce di masticare, quindi cosa c'è di meglio di un frullato per pranzo? Ottimo per lui e per me, che non fatico minimamente!

Ingredienti per un bicchierone:
mezzo melone - il mio non era molto grande
feta - regolarsi a piacere
una fetta di anguria
menta fresca

Pulire il melone e l'anguria, tagliarli a pezzi e frullarli insieme alla feta; aggiungere della menta fresca.
Secondo me vale la pena anche provarlo in versione insalata, senza frullarlo, condendolo con un filo d'olio extravergine!

12 commenti:

terry ha detto...

Che forti...in fuga dai suoceri per un pò d'aria! :)))
ma ti capisco il caldo e l'afa son davvero infernali!!!
Anguria e feta l'ho spesso visti assieme ma non li ho mai provati...mi hai incuriosito ancor di più:)
bacioni!

Edda ha detto...

Bellissima idea, mi sento già dissetata e il sapore deve essere unico :-)

Gloria ha detto...

@ Terry: Anguria e feta per me sono fantastici, ieri mi sono preparata un'insalatina così, con qualche fettina di cipolla di tropea... una bontà!
@ Edda: confermo, il sapore è particolare e unico, inoltre è davvero dissetante!

Blueberry ha detto...

Cara Gloria, meno male che hai la casa dei suoceri! Come capisco chi ha tolto il dente del giudizio...io sono stata una settimana a frullati, mi uscivano dalle orbite! Ma non avevo una cuochetta come te che mi preparava beveraggi così originali ;)

ilcucchiaiodoro ha detto...

Proprio brutto il mal di denti... che non sia stato proprio il climatizzatore dei suoceri?
No c'è male che qualcosa di buono si rimedia sempre anche,senza per forza usare i denti e le mandibole!!!

Serena ha detto...

Che spasso vedere voi due profughi alla ricerca di un po' di refrigerio!! Dovete fotografarvi, e anche una bella fotina di voi due in pigiama alle 7.30 sarebbe gradita!!!ahahahah

BreadandBreakfast ha detto...

pranzo perfetto di questo tempi, per sani e malati! :)

Cey ha detto...

Ma perchè sono l'unica che con il caldo ha fame lo stesso? Secondo me è perchè mi stanco dippiù. O perchè ho deciso quest'anno di non portare in vacanza l'orca gonfiabile e fare tutto io =D
Il tuo frullato però ha un colore stupendo e fresco *_*

Qualcuno ha detto...

ah, non fatichi ehhhhhhhhhhh!!!!!!!!!!!!!

fiOrdivanilla ha detto...

un frullato delizioso, accostamenti perfetti, riesco quasi a percepirne lo sposalizio perfetto pur non avendoli mai provati insieme..

Gloria ha detto...

Vedo che tutti apprezziamo e cerchiamo un pò di freschezza almeno in cucina!

Balubina69 ha detto...

feta?! questo lo provo!!

Posta un commento