lunedì 13 dicembre 2010

Colazione con i panini dolci alla cannella e cardamomo

 
Alla faccia della dieta, del regime depurativo e di tutte le cose simili che dicevo con convinzione fino a poco tempo fa... Dopo l'influenza e la conseguente apple pie sono successe cose che mi hanno vista festeggiare nei modi a me consoni: ottime bottiglie di vino e spumante, ottimo cibo e fantastici dolci!
I primi festeggiamenti erano dovuti alla conclusione di una vecchia situazione lavorativa non risolta - anzi, il lavoro era terminato ma non si era vista alcuna retribuzione! - alla quale finalmente l'altro giorno ho potuto mettere una enorme pietra sopra; poi c'è stato il compleanno della mia dolce metà, per il quale mi sono concessa un intero weekend non lavorativo, durante il quale non abbiamo fatto nulla di particolare, ma abbiamo potuto finalmente godere di un pò di tempo solo per noi, senza pensare alle cose per la nostra futura casina, senza andare in giro a visionare mobili e piastrelle! Abbiamo mangiato: al ristorante, a casa, sul divano; abbiamo camminato per mezza Milano illuminata e siamo andati in libreria, a mangiare con gli occhi i libri che ci interessano.

Tra le cose che abbiamo mangiato spiccano questi buonissimi panini dolci, del tutto scopiazzati dal bellissimo "Falling Cloudberries" di Tessa Kiros.

Ingredienti per circa 35 panini:
250 ml di latte tiepido
100 g di zucchero
25 g di lievito di birra (un cubetto)
un uovo leggermente sbattuto
125 g di butto ammorbidito a temperatura ambiente
semini pestati di 3 bacche di cardamomo
un cucchiaino di sale
650 g di farina
per l'interno:
2 cucchiaini di cannella in polvere
50 g di zucchero + un cucchiaio per decorare
80 g di burro a temperatura ambiente
un uovo sbattuto

Mettere in un recipiente il latte tiepido con lo zucchero e sbriciolarvi dentro il lievito di birra, sciogliendolo; lasciarlo poi riposare per una decina di minuti o fino a quando il lievito non inizierà ad attivarsi. Aggiungere  l'uovo, il burro, il sale e il cardamomo e amalgamare bene tutti gli ingredienti; incorporare la farina poco alla volta mescolando con un  cucchiaio di legno finchè possibile, quindi proseguire lavorando l'impasto a mano per almeno 5 minuti, fino ad ottenere un impasto soffice e compatto. Coprire quindi l'impasto con un panno pulito e una copertina e farlo lievitare in luogo tiepido per almeno due ore, deve raddoppiare il suo volume.
Preparare il "ripieno" mescolando lo zucchero con la cannella e dividendo il burro in 4 parti uguali.
Su un piano di lavoro leggermente infarinato dividere l'impasto in quattro parti: prendere la prima parte, coprendo le restanti con un telo per non farle asciugare. Con il mattarello stendere un rettangolo di pasta di circa 3 mm di spessore, spalmare una parte di burro con una spatola e distribuire 3 cucchiaini di zucchero alla cannella in  modo da coprire tutta la superficie, quindi arrotolare la pasta in modo da avere un salsicciotto. Tagliare il salsicciotto di pasta come si preferisce - io sono stata meno creativa di quanto suggerisce il libro e ho formato dei semplici paninetti. Ripetere lo stesso procedimenteo con le restanti parti di pasta. 
A questo punto è possibile o congelare i panini o cuocerli subito.
Nel primo caso sistemare i paninetti  su un vassoio coperto da carta da forno, coprirli con della pellicola alimentare e metterli in freezer; appena saranno congelati sarà possibile trasferirli in dei sacchetti, quando poi si vorrà cuocerli sarà sufficiente tirarli fuori dal freezer la sera precedente e sistemarli su una teglia per poi procedere alla spennellata con l'uovo e alla cottura il mattino successivo.
Se invece non si vuole aspettare accendere il forno a 180°, sistemare i paninetti su una teglia coperta da carta da forno ben distanziati tra loro, spennellare la superficie con l'uovo sbattuto e cospargere con un pò di zucchero, quindi far lievitare per circa 20 minuti aspettando che il forno raggiunga la temperatura indicata e cuocerli per circa 20 minuti, o fino a quando non saranno dorati.

11 commenti:

lamelannurca ha detto...

Che carini questi panini...e poi io adoro la cannella! Che bella colazione profumata...
Complimenti per il blog e a presto.
La Melannurca

Jasmine e Manuel ha detto...

Sembrano deliziosi!! A giovedì!
J.

giorgia ha detto...

wow questa ricetta cade giusto a fagioloooo!!!
mi ritrovo con un sacco di bacche di cannella e con un vasetto di semi di cardamomo che sono li da un pò perchè non so mai dove e come poterli utilizzare :(
però ora arrivi tu con questa golosità :) Grazieeee per la ricetta di questi invitanti panni dolci :)
seguo sempre le tue ricette ..
le trovo davvero sfiziose!!
un abbraccio

Simo ha detto...

Hanno davvero un aspetto delizioso...e chissà che profumo!
Buon inizio settimana!

Daphne ha detto...

Ogni tanto è bello ritagliarsi un angolino tutto nostro dal quale allontanare ogni preoccupazione, impresa difficile in generale e difficile in una città frenetica come Milano.
Ma a leggerti, a voi pare sia riuscito bene :)
Le girelle dolci sono irresisitibili e io il cardamomo l'adoro ^__^

Gloria ha detto...

@ La mela annurca: grazie mille!
@ Jasmine e Manuel: a giovedì!
@ Giorgia: grazie! Porvali, sono buonissimi!
@ Simo: il profumo è eccezionale, davvero!
@ Daphne: hai ragione, è sempre più difficile riuscire a ritagliarsi un piccolo spazio per noi stessi, quando ci si riesce la soddisfazione è enorme!

Oxana ha detto...

Ma sono bellissimi, Gloria!!! Immagino che profumino era a casa tua quando li sfornavi!
P.S. Per il miele, credo che sono quasi uguali come il gusto ma il tuo è più grezzo invece di Venzone è chiaro e più delicato ( secondo me loro mettono un'olio alla lavanda per un sapore più forte )
Bacione

terry ha detto...

Mi piace la Kiros.... mi piacciono ste chiocciole profumate per colazione!
...siccome pure io non seguo i miei buoni propositi depurativi...mi sa che le farò!
brava!

Gaia ha detto...

ciao gioia!
hai fatto benissimo a ritagliarti un we tutto per te e Lui! servono sempre e sono corroboranti come uno di questi meravigliosi dolcini!

ne avrei bisogno anche adesso che la giornata è storta e troppo fredda!

Pensieri e Delizie ha detto...

Questi panini sono deliziosi... complimenti!!

Gloria ha detto...

@ Oxana: Il profumino era delizioso! Ora sono curiosa di provare anche il miele alla lavanda di Venzone!
@ Terry: I libri della Kiros sono bellissimi e le ricette davvero deliziose, concordo!
@ Gaia: grazie! Con questo freddo sono perfetti mangiati con na tazza di tè fumante, non trovi?!
@ Pensieri e Delizie: grazie mille!

Posta un commento